Waterfront Gabice

tav2

1.Per creare una nuova immagine unitaria e attrattiva è necessario pensare a modelli di microarchitetture flessibili e contemporanee. Le strutture proposte sono state pensate per avere un impatto minimo sulle visuali verso il mare. Grazie a sezioni degradanti verso il lungomare lasciano prospettive più aperte e non si vengono mai a creare retri o pareti cieche. Le coperture possono essere percorribili e possono essere utilizzate come spazi panoramici aggiuntivi per gli stabilimenti stessi o come view point e spazi di sosta pubblici. A seconda delle esigenze e delle funzioni richieste (bar, ristoranti, cabine, spazi di servizio) si possono studiare dei moduli prefabbricati con strutture leggere e tamponamenti in diversi materiali. Le pavimentazioni sono un elemento fondamentale della proposta progettuale. In corrispondenza degli stabilimenti balneari un cambio di pavimentazione trasversale sottolinea gli accessi in modo evidente ma con un’immagine coordinata. Verrà proposto un abaco di materiali selezionati per durabilità, sostenibilità e valenza formale, sia per i tamponamenti che per le pavimentazioni, in modo da lasciare la possibilità ai gestori di scegliere alcune finiture, attraverso un processo di progettazione partecipata.  

lungomare_1

2.Il Mississippi è icona di un periodo in cui Gabicce Mare era un punto di riferimento economico e sociale del litorale adriatico. Per valorizzare questo importante simbolo della memoria storica del luogo la proposta di intervento riguarda un recupero conservativo della struttura originale con un adeguamento tecnico e funzionale alle esigenze contemporanee.   

3.Il nodo critico tra il lungomare basso e quello alto in prossimità dello scalone monumentale è stato risolto con con la creazione di un sistema connettivo che permette di percorrere questo importante asse senza soluzione di continuità. La sensazione attuale di trovarsi in un punto morto del lungomare è stata superata attraverso il disegno di un nuovo spazio pubblico con gradoni per il relax, un playground e nuove connessioni senza barriere architettoniche: rampe, scale e un ascensore che collega il livello del mare con la piazza soprastante. 

lungomare_2

4.Per risolvere la differenza di quota tra il lungomare alto e il livello della spiaggia si propone un’alternanza di spazi pubblici panormici alti e di piani inclinati che scendono verso la spiaggia. Queste piastre attrezzate possono essere di vari materiali e ospitare arredi e vegetazione. Ognuna potrà avere una caratterizzazione differente: spiaggia artificiale, terrapieno verde, gradonate, playground, giochi d’acqua. La successione di questi spazi pubblici crea un disegno organico in cui la discesa verso il mare, grazie alle piastre e alle numerose rampe, risulta semplice e coinvolgente. 

deck_1

5.La collocazione di un edificio polifunzionale che possa diventare una nuova cerniera urbana, così come suggerito dal bando, non è semplice. Per valorizzare ulteriormente il lungomare si propone di realizzare il nuovo edificio lungo la strada che collega Viale Mare con il lungomare alto, in corrispondenza di una porzione della ripa verde con scarsa vegetazione e senza alberi. L’idea è di realizzare un’architettura mimetica, che si sviluppa su più livelli terrazzati e tetti verdi seguendo il dislivello naturale. La sezione che si viene a creare si presta all’utilizzo dell’edificio come auditorium, museo, sala convegni. Esternamente, seguendo le curve di livello si ricava un grande anfiteatro aperto, con una magnifica vista verso il mare e il promontorio, che si presta a eventi anche di grande richiamo. L’accesso al nuovo edificio può avvenire dal basso, dal lungomare, o dalla parte superiore su Viale Mare. La presenza di un ascensore diagonale facilita la fruizione dei terrazzamenti dell’edificio e costituisce una nuova importante connessione urbana da Viale Mare verso la spiaggia.

panoramic-3

6.Il masterplan propone di realizzare due nuovi landmark che, insieme al Mississippi, diventino dei punti di riferimento visivi, funzionali e simbolici. Le funzioni possibili possono essere molteplici, con un rapporto privilegiato con l’acqua, ad esempio un molo attrezzato su più livelli o una SPA sul mare aperta tutto l’anno.

mollo_render2